Sei il mio sole anche di notte – Recensione

Sei il mio sole anche di notte – Recensione

Ciao a tutti cari lettori! Oggi parliamo del libro che ho appena finito di leggere e che vi avevo promesso la recensione! Si tratta di un libro della Newton compton con cui ho partecipato a una sfida di lettura e questa è la tappa di gennaio “leggere un romance new adult”. Parliamo di “Sei il mio sole anche di notte” di Amy Harmon, autrice che ha scritto anche “i 100 colori del blu” e “Infinite+one”.
Andiamo a scoprire insieme l’emozionante storia d’amore di Fern e Ambrose!


Iniziamo con il dire che, come in molti libri, anche qui con una storia ci viene insegnato qualcosa o ci vengono aperti gli occhi. Il mondo non è solo brutto o bello e non conta l’aspetto esteriore delle cose, come si dice “mai giudicare il libro dalla copertina”.
I protagonisti principali sono 3:

sei-il-mio-sole-anche-di-notte_7249_x1000
Sei il mio sole anche di notte

– La piccola FERN con i suoi indomabili ricci rossi, poco notata dagli altri a causa del suo aspetto, ama leggere e scrivere romanzi rosa.
– Il cugino BAILY che, costretto su una sedia a rotelle a causa di una grave malattia, impartisce gli insegnamenti della vita più importanti.
– Il lottatore AMBROSE, un ragazzo alto, muscoloso e bello d’aspetto (poi scopriremo che non è bello solo d’aspetto!), di cui Fern è follemente innamorata.
Purtroppo un giorno, dopo l’11 settembre, Ambrose e i suoi 4 migliori amici si arruolano e partono per la guerra in Iraq. Tornerà nella sua città, Hanna Lake, solo due anni più tardi, ma tutto è cambiato. Il povero ragazzo è stato privato di tutto, della sua dignità, della sua bellezza e addirittura dei suoi cari amici caduti in battaglia. Ma questo non basta perché è anche tormentato da un forte senso di colpa che lo attanaglia, perché lui è tornato vivo dalla guerra ma i suoi amici erano morti per colpa sua che li ha convinti ad arruolarsi insieme a lui.
L’unica persona che si ritrova vicino, pronta a dargli tutto il necessario e soprattutto ancora innamorata è la piccola Fern.

Baciò Fern come se stesse per affogare, come se fosse l’aria, 
Come se fosse la terra sotto i suoi piedi

Quella ragazza con cui a scuola aveva scambiato diverse lettere, come le definisce Fern sono “piccole finestre sulla sua anima”, l’unico problema era che lei si firmava sotto falso nome cioè quello della bella amica Rita.
La storia d’amore fra i due ragazzi procede lentamente e piena di dolcezza. Fern dimostra più volte che l’aspetto non conta per amare una persona, ma la cosa più importante è la bellezza interiore.
Ora è Ambrose a non sentirsi all’altezza della bellezza della ragazza, diventata molto carina, e del suo grande amore. Il dilemma che gira nella testa del ragazzo è che Fern non voglia stare con un mostro come lui. A quanto pare i ruoli si sono invertiti anche se Fern soffre ancora della Sindrome della Brutta Ragazza (SBR come diceva Baily) che la fa sentire sempre inadeguata.

Se Dio crea i volti di tutti noi, rideva quando ha fatto me?
È lui che crea le gambe che non possono camminare e gli occhi incapaci di vedere?
È lui che arriccia i capelli sulla mia testa perché si ribellino alla spazzola?
È lui che chiude le orecchie al sordo, per togliergli l’indipendenza?
Il mio aspetto è una coincidenza o solo uno scherzo del destino?
Se lui mi ha fatto così, sbaglio a biasimarlo per le cose che odio?
Per i difetti che sembrano peggiorare ogni volta che miguardo allo specchio,
Per la bruttezza che vedo in me, per la ripugnanza e il timore.
Ci scolpisce a suo piacimento, per una ragione che non comprendo?
Se Dio crea i volti di tutti noi, rideva quando ha fatto me?

Grazie a lei e al suo amore Ambrose riuscirà a superare tutti i suoi problemi.
Questo libro ve lo consiglio vivamente perché oltre a poter essere una storia reale che ti arriva dritta al cuore, tratta anche di cose molto importanti della vita. Parla dei valori della vita, tutto ciò per cui vale la pena lottare.

5stars

Annunci

2 pensieri su “Sei il mio sole anche di notte – Recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...